Avviso

Si comunica che giovedì 23 aprile p.v., festa onomastica di Papa Francesco, gli Uffici del Vicariato resteranno chiusi.

Il 22 aprile una serata in vista del pellegrinaggio per la Sindone


In preparazione al pellegrinaggio a Torino per l’Ostensione della Santa Sindone, l’Ufficio per la pastorale universitaria del vicaricato di Roma e l’Opera romana pellegrinaggi organizzano per il 22 aprile, alle 20, una serata di approfondimento e preghiera ospitata nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme di Roma.
Dopo il saluto di Antonio Cassanelli, segretario del Centro diocesano di sindonologia “Giulio Ricci” di Roma e delegato del Centro internazionale di sindonologia di Torino, interverranno il cardinale Angelo Comastri, vicario di Sua Santità per la Città del Vaticano, e Nello Balossino, vicedirettore del Centro internazionale di sindonologia di Torino. Seguirà un momento di preghiera presieduto dal vescovo ausiliare di Roma monsignor Lorenzo Leuzzi, con la partecipazione della “Capilla Musical de la Iglesia Nacional Espanola de Santiago y Montserrat” di Roma

Avviso

L’Ufficio Matrimoni rimarrà chiuso nella giornata del 2 Maggio 2015. L’apertura al pubblico è quindi prevista per il successivo lunedì 4 Maggio

Lettera del Cardinale Vicario per il Convegno diocesano


“Vi trasmettiamo quello
che abbiamo ricevuto” (cfr. 1 Cor 15,3).

Noi genitori testimoni della bellezza della vita

Carissimi,
viviamo la gioia del tempo pasquale. Cristo risorto ci invia, come i primi discepoli, ad annunciare con rinnovata forza e passione il suo Vangelo. E’ tempo di prepararci al Convegno annuale diocesano che si svolgerà nel prossimo mese di giugno. Dopo approfondita riflessione e verifica dell’attuazione del progetto pastorale, il Consiglio dei Prefetti ha ritenuto opportuno sostare ancora un anno sull’iniziazione cristiana, nelle tappe che riguardano l’ammissione alla Mensa Eucaristica e alla Confermazione. leggi tutto »

Il Papa indice il Giubileo: “E’ il tempo della Misericordia”


«Non è il tempo per la distrazione, ma per rimanere vigili e risvegliare in noi la capacità di guardare all’essenziale», questo è «il tempo della misericordia». Alla vigilia della domenica dopo la Pasqua, quella in cui San Giovanni Paolo II ha istituito la festa della Divina Misericordia, le parole di Papa Francesco hanno chiarito più approfonditamente il senso dell’Anno Santo straordinario che si aprirà il prossimo 8 dicembre. Parole impresse nella bolla d’indizione e consegnate, nel pomeriggio di sabato 11 aprile, dallo stesso Papa Francesco ai quattro cardinali arcipreti delle Basiliche papali romane e a diversi esponenti, e rappresentanti dei dicasteri vaticani, delle Chiese orientali, del continente asiatico e di quello africano. leggi tutto »

Cristiani perseguitati. Il Papa: «Il mondo non resti indifferente»


I cristiani perseguitati «sono i nostri martiri di oggi e sono tanti; possiamo dire che siano più numerosi che nei primi secoli». Al Regina Coeli, il giorno dopo Pasqua, Francesco non smette di ricordare il sacrificio quotidiano causato dalla caccia all’uomo anticristiana che si consuma in tante parti del mondo. In particolare, è stata la strage del college in Kenya a segnare i pensieri e le parole del Papa che, sin dalla Via Crucis al Colosseo del Venerdì Santo, ha invitato tutti a fidarsi della misericordia di Dio, che persona i nostri peccati. «In Te – ha detto Francesco -, venduto, tradito. Crocifisso dalla tua gente e dai tuoi cari, noi vediamo i nostri quotidiani tradimenti e le nostre consuete infedeltà. In te, Divino Amore, vediamo ancora oggi i nostri fratelli perseguitati, decapitati, crocifissi per la loro fede in te, sotto i nostri occhi o spesso con il nostro silenzio complice». leggi tutto »