A giugno Giubileo dei sacerdoti e Convegno diocesano

Dal Vicariato, 26 aprile 2016

Ai Reverendi Parroci e Sacerdoti della Diocesi di Roma

Carissimo Confratello,
in questo tempo pasquale ti giunga il mio fraterno augurio di gioia e di pace nel Signore. Ho notizia che in questo anno del Giubileo della Misericordia tutte le nostre parrocchie e le altre comunità ecclesiali sono impegnate a portare avanti il programma pastorale annuale e la celebrazione del Giubileo, da cui ci attendiamo copiosi frutti spirituali.
Nel prossimo mese di giugno, che è sempre particolarmente intenso, vivremo due appuntamenti diocesani molto importanti, presieduti e guidati dal Santo Padre. leggi tutto »

Il Papa ai nuovi preti: «Siate misericordiosi, tanto misericordiosi»


«Imitate ciò che celebrate» perché «parola ed esempio vanno insieme. Portate la morte di Cristo nelle vostre membra e camminiate con Lui. Senza croce non troverete mai il vero Gesù; e una croce senza Cristo non ha senso» e, «per favore, vi chiedo di essere misericordiosi, tanto misericordiosi». Così Papa Francesco durante la Messa celebrata nella basilica di San Pietro ieri, 17 aprile, IV domenica di Pasqua e domenica del Buon Pastore, in occasione delle ordinazioni di 11 nuovi sacerdoti: 9 per la diocesi di Roma e 2 aggregati. Quattro del Collegio Diocesano Redemptoris Mater: i romani Luigi Pozzi e Andrea Lamonaca, di 40 e 43 anni, Lopito Migue Lituañas filippino di 41 anni e Mattia Seu 31enne di Milano. Tre provengono dal Pontificio Seminario Romano Maggiore: il più giovane, Andrea Calamita, 25 anni di Roma; Simone Galletti, romano di 34 anni ed Eugenio Francesco Giorno, 32enne di San Giovanni in Fiore, provincia di Cosenza. Dall’Almo Collegio Capranica proviene Giuseppe Castelli, 43enne di Reggio Calabria. Alberto Tripodi, 34 anni di origine calabrese, appartiene al Seminario della Madonna del Divino Amore. Sono stati aggregati Firas A Kidher, iracheno di 39 anni dei Rogazionisti del Cuore di Gesù, e Marco Pagliccia, 33 anni, di Pescara, degli Oratoriani di S. Filippo Neri di Mondovì, provincia di Cuneo. Leggi l’intero articolo

Monsignor Gianrico Ruzza vescovo: è ausiliare per il settore Centro


Monsignor Gianrico Ruzza è il nuovo vescovo ausiliare della diocesi di Roma per il settore Centro. L’annuncio è stato dato dal cardinale vicario Agostino Vallini questa mattina, venerdì 8 aprile, a mezzogiorno nel Palazzo Lateranense, in contemporanea con la diffusione della nomina da parte della Sala stampa della Santa Sede, davanti ai vescovi ausiliari e al personale del Vicariato. Nato a Roma il 14 febbraio 1963 e ordinato sacerdote il 16 maggio 1987 nella basilica di San Giovanni in Laterano, Ruzza è dal marzo 2006 parroco di San Roberto Bellarmino ai Parioli ed è prefetto della VI prefettura dall’ottobre 2011. Si è formato al Pontificio Seminario Romano Maggiore, di cui è stato assistente spirituale dal luglio 1987 al marzo 1990 e poi vicerettore fino al settembre 1997. Leggi l’intero articolo

Domenica 24 aprile la Colletta per l’Ucraina

Ai Parroci e Rettori di Chiese della Diocesi di Roma

Roma, 6 aprile 2016

Carissimi,

come è a tutti noto, durante la preghiera del Regina Coeli di domenica scorsa 3 aprile, Papa Francesco ha indetto per domenica 24 aprile una colletta straordinaria in tutte le chiese cattoliche di Europa per venire incontro alle sofferenze che il popolo ucraino patisce per la violenza che da alcuni anni insanguina quella nazione.

La nostra Chiesa di Roma, che presiede nella carità, non può non accogliere l’invito del Suo Vescovo con la generosità che da sempre la contraddistingue. Confido, dunque, che ancora una volta incoraggiati dalle vostre parole e dal vostro esempio di vita evangelica e attenta alle necessità dei poveri, le nostre comunità rispondano all’appello del Santo Padre. Viviamo questa ulteriore richiesta come una grazia “per risvegliare la nostra coscienza spesso assopita davanti al dramma della povertà e per entrare sempre più nel cuore del Vangelo” (Misericordiae vultus, 15).

La somma raccolta sia versata direttamente all’Ufficio Amministrativo del Vicariato, specificando la causale come “Colletta per l’Ucraina”.

In questi giorni di letizia pasquale, mi è caro assicurare a tutti il mio ricordo nella preghiera, affinché il Signore Risorto ci ricolmi della sua pace.

Card. Agostino Vallini

Pasqua, il pensiero del Papa ai drammi del mondo


I drammi del mondo al centro del messaggio di Pasqua rivolto al mondo da Papa Francesco. Il buio delle «voragini spirituali e morali dell’umanità» illuminato dalla luce del Risorto e dalla sua misericordia. Nel messaggio “Urbi et orbi” pronunciato dalla loggia centrale della basilica di San Pietro dopo la Messa del giorno presieduta in piazza San Pietro e prima della benedizione, il Santo Padre ha parlato del terrorismo e delle popolazioni di Paesi martoriati da guerre, e il suo pensiero è andato ancora una volta ai migranti. Leggi l’intero articolo

Giubileo, il calendario degli eventi in diocesi


La Porta Santa della carità all’ostello Don Luigi Di Liegro e alla mensa San Giovanni Paolo II, a via Marsala, che il Papa varcherà il 18 dicembre alle 16.30. La Porta Santa del santuario del Divino Amore, che sarà aperta il 6 gennaio, dopo quelle delle altre basiliche papali di Roma. Un ampio progetto di “opere di misericordia”, a cominciare dall’accoglienza dei migranti e dal Fondo Famiglia per le famiglie in difficoltà. Itinerari per i pellegrini che arriveranno a Roma. Proposte spirituali e iniziative per le varie categorie di persone e operatori pastorali. Le “catechesi della misericordia” per preparare le parrocchie al pellegrinaggio verso la Porta Santa. “Letture teologiche” dedicate all’arte e alla musica, da Caravaggio a Beethoven. leggi tutto »